homeprogrammasostenitorimultimediacontatti
 
 
Muza Rubackyte www.rubackyte.eu
Pianista franco-lituana. Dopo aver terminato i suoi studi presso il Conservatorio Tchaïkovski di Mosca, Mûza Rubackyté si è laureata al famoso concorso All Union di San Pietroburgo, entrando a pieno titolo nell’elite dei migliori musicisti dell’Unione Sovietica confermato, nel 1981 con la vincita del Concorso Internazionale di piano di Budapest Liszt-Bartok. Il suo impegno artistico la porterà anche ad essere una delle più importanti rappresentanti della resistenza lituana, cosa che le costerà il ritiro del passaporto fino al 1989, e solo da allora le sarà concesso di espatriare. Nel 1989, a Parigi, la vedrà vincitrice del Primo Premio al Concorso Internazionale I grandi Maestri Francesi, concorso dell’Associazione Triptyque, fondata da Ravel, Dukas et Roussel. In Francia Mûza Rubackyté è regolarmente invitata nei più importanti Festivals come La Chaise-Dieu, La Grange de Meslay,Festival Berlioz, Les Fêtes Romantiques de Nohant, Piano aux Pyrénées, Radio-France Montpellier… In altri concerti l’hanno vista esibirsi presso la Salle Gaveau, Théâtre des Champs-Élysées, Salle de l'Unesco. Notevole è anche la sua attività all’estero dove ha tenuto concerti in famose sale come Wigmore Hall di Londra, l'Opéra de Santiago del Colei, Grand Rex e l’Opera de Buenos-Aires, Sala della Philharmonia di Lima, il Concergebouw d'Amsterdam, l'Opéra del Cairoe di Alessandria d’Egitto, Beethoven Haus di Bonn, la Salle della Philharmonia di San Pietroburgo e la Sala Tchaïkovski di Mosca. Si dedica con notevole successo anche all’attività cameristica suonando con artisti del calibre di V. Repin, Y. Bashmet, J.-P. Collard, C. Henkel e T. Papavrami. Come solista ha suonato sotto la direzione di direttori quali V. Gergiev, P. Kogan, D. Kachidze, V. Jordania, S. Lano, P. Bay, K. Schermerhorn, G. Zimmermann, U. Segal, L. Slatkin, J. Nelson, A. Davis, D. Haendel e accompagnata da Orchestre come l’Orchestra da Camera di Losanna, l’Orchestre delle Fiandre, de l’Opera di Maribor, l’Orchestra del Teatro Colon di Buenos Aires, l’Orchestra de l’opera di Santiago del Cile, l’Orchestra Nazionale di Auckland, l’Orchestra Nationale di Tolosa, La Garde Républicaine, Ensemble Orchestral di Parigi. Di grande prestigioso e la sua attività negli USA, con le Orchestre di Newport, Portland, Houston, Nashville, North Carolina, Canton, Austin, Virginia, National Symphony of Washington, Detroit etc. Dal 1996 al 1999, Mûza è stata artista ospite l'Abbazia de la Prée per l'associazione Pour Que l'Esprit Vive. Nel 1999 il Beethoven Archives di Bonn le ha donato la copia di una versione inedita, scoperta dal Dr.Küthen nel 1996, del Concerto n. 4 per piano e orchestra di L. van Beethoven nella riduzione per piano e quintetto d’archi, eseguita con il Vilnius String Quartett. Mûza Rubackyté è attualmente professore presso l’Università Nazionale della Lituania. Molte sono la master classes che la vedono impegnata in tutto il mondo presso l’Académie Gyorgy Sebök (Francia), Heek (Germania), Arnhem (Paesi Bassi), al Conservatorio Russo di Parigi, al Conservatorio Nazionale della Lettonia, negli USA (Università di Portland, di Houston…) a l’Università di Santiago del Cile ecc.. La discografia di Mûza comprende molte registrazioni per la Lyrinx et Marco Polo. Il cofanetto dell’integrale degli Années de Pèlerinage di F. Liszt (Distr. Abeillemusique) ha riscosso recensioni entusiastica dalla stampa specializzata a livello internazionale; stesso successo ottenuto con un altro disco pubblicato dalla BRILLANT CLASSICS con i 24 Preludi e Fughe di Shostakovitch (del 2007) e gli altri dischi dedicati all’opera pianistica e cameristica di Cesar Franck usciti nel 2008. Mûza Rubackyté figura sia nel Nuovo Dizionario degli interpreti Ed. Fayard, che in quello edito dall’American Musica Guide. Nel 1998 il Presidente della Repubblica Lituana ha conferito a Muza Rubackyte la Legione d’Onore per la sua attività a favore dell’indipendenza e nel 2006 il Premio Muse della Lituania per il contributo profuso per la diffusione dell’identità Lituana nel mondo; lo stesso Primo Ministro le ha conferito il Premio delle Arti e delle Lettere riconoscimento che la pone tra le più alte personalità culturali della storia della Lituania. Nel 2009, in occasione di Vilnius Capitale Europea della Cultura, Mûza è stata nominata Ambasciatrice culturale creando per l’occasione il Vilnius piano Festival nell’ambito del quale ha eseguito l’integrale degli Anni di Pellegrinaggio di Liszt e effettuando, quale rappresentante Lituana, numerosi concerti all’estero che l’hanno vista in recital o come solista presso: Wigmore Hall de Londres, la Salle Gaveau di Parigi, la Chapelle Saint-Louis-des-Invalides con l’Orchestre de la Garde Républicaine française, Detroit con l’Orchestre Philharmonique di Detroit sotto la direzione di Leonard Slatkin.
 
 
      iniziativa realizzata con il contributo di  
       
  una produzione   nell'ambito di   main sponsor   sponsor